ENDURO DEI LUPI – Coggiola 06/04

Terzo appuntamento della stagione e seconda gara quasi di casa per il Gravity Team, che infatti si presenta con ben 19 atleti al via!
La macchia giallo-verde nell’area di partenza è ormai una piacevole costante!
Coggiola, come d’abitudine, tira dei brutti scherzi: durante la settimana precedente alla gara le temperature primaverili hanno reso i sentieri secchi e polverosi, ma naturalmente la situazione non poteva durare e infatti esattamente a 24 ore dallo start, la pioggia ci ha messo lo zampino rendendo i tracciati argillosi molto scivolosi.
La mattina della partenza ci si ritrova però nella piazza di Coggiola con un bel cielo sereno ma con temperature vicino allo 0°… le discussioni sulla scelta del set-up della bici tiene banco durante la coda per il ritiro del numero. La scelta non è banale visto che il fango c’è ma non è molto ed in alcuni tratti è ghiacciato, gli esperti del posto dicono situazione dei sentieri cambierà durante la giornata durante i passaggi degli atleti, quindi la scelta dipende molto dal numero di partenza.
Il numero di pettorale è la prima sorpresa che il comitato organizzatore ci prepara: dopo aver fatto le iscrizioni di gruppo (lavoro non indifferente in termini di tempo), in modo di partire tutti assieme e in ordine di risultati all’interno del team, scopriamo che i numeri sono stati dati puramente a caso… peccato, per chi scrive uno dei piaceri di fare le gare è quelli di stare in compagnia dei compagni di squadra, ma è inutile fare polemica e si parte…
A Coggiola la salita che porta alle speciali è sempre la stessa da ripetere 3 volte, diamo un occhiata alla tabella tempi e ci si rende subito conto di avere tempo a sufficienza per poterla concludere senza troppe preoccupazioni.
Si parte con la PS1- Gogher, una prova già affrontata in passato caratterizzata nella parte iniziale da un lungo traverso pedalato, con al termine una rampa assassina che mette a dura prova i cuori dei partecipanti. La seconda parte invece è molto veloce con una serie di cambi di pendenza repentini. Il tratto finale è invece stato modificato rispetto alla traccia proposta nelle prove (effettivamente un po’ pericolosa già in condizioni di asciutto) e si torna alle origini con una serie di gradoni.

Si risale per la PS2- San Pancrazio, la novità di quest’anno che sostituisce la vecchia Pian delle Rape. La traccia è completamente nuova nella prima parte, tracciata di fresco con una serie infinita di curve in contropendenza parecchio scivolose in qualsiasi condizione: molto polverosa se asciutta e viscida con l’umido: un bel terno al lotto. La parte finale si ricongiunge con il vecchio tracciato in un lungo traverso tutto da pedalare con alcuni brevissimi tratti di discesa su radici e parecchio scavati dove perdere la concentrazione significa andare per terra.
Al termine della PS2 controllo orario e terza risalita.

PS3- Bella Zio, altro classico di Coggiola. La PS più discesistica con pochi tratti pedalati. La prima metà molto veloce su fondo variabile su terra e roccia fissa, la seconda metà è di fatto una serie infinita di tornanti più o meno stretti che rischiano di causare la labirintite agli atleti in gara.

Al termine della gara arrivano però le note dolenti: la gestione  dei tempi da parte di Mysdam. Una tragedia!!! Due esempi tanto per capire di cosa stiamo parlando: di fronte alla richiesta di spiegazione da parte di Alessandro Botta sul tempo di PS1 inspiegabilmente alto il giudice chiede allo stesso atleta se sapesse che tempo avesse fatto; Davide Troncatti viene premiato come 2° di categoria al termine della gara e al martedì viene spostato di ufficio in quarta posizione.
Nonostante questo i risultati del team sono stati ottimi:

  • Tredicesimo assoluto per Simone Nicola
  • Primo e terzo di categoria M1 rispettivamente per Mauro Andreselli e Marco Bonella.
  • Terzo di categoria M2 per Alessandro Botta
    7 atleti nelle prime 100 posizioni!
    Ottima prestazione dell’allievo Alberto Stopani  che conclude 8° di categoria staccando dei tempi che farebbero la felicità di molti “grandi”.

Guai meccanici invece per Marco Tagliaferri, di sicuro un inizio di stagione sfortunato per lui, e per De Paola. Fuori classifica invece Marchese Grandi per aver perso il chip.
Da segnalare il rientro alle competizioni su ruote grasse di Franco Sartori, che non perde l’occasione di fare la gita fuoriporta in quel di Coggiola!
Prossimo appuntamento: Sestri Levante!

A presto e complimenti a tutti!

Andrea Carniel

Atleta Posizione assoluta Posizione Categoria Tempo
Nicola Simone 13° 6° ELMT 18’28’’
Botta Alessandro 21° 3° M2 18’40’’
Andreselli Mauro 24° 1° M1 18’42’’
Troncatti Davide 31° 4° M2 18’53’’
Bonella Marco 61° 3° M1 20’01’’
Bergamaschi Matteo 81° 31° ELMT 20’35’’
Carniel Andrea 93° 11° M2 20’59’’
Airoldi Daniele 106° 13° M2 21’21’’
Anchisi Mirko 122° 18° M2 22’01’’
Invernizzi Edoardo 130° 19° M2 22’11’’
Savona Francesco 132° 24° M3 22’14’’
Pirazzi Flavio 134° 12° M1 22’18’’
Leone Angelo 136° 15° M456 22’21’’
Pomidori Jochen 161° 25° M3 24’05’’
Sartori Franco 162° 24° M456 24’08’’
Tagliaferri Marco 180° 28° M3 33’01’’
De Paola Stefano 182° 15° M1 38’03’’
Marchese Grandi Antonio
Stopani Alberto 8° AL 12’33’’

FOTO:

11140069_1567186133557073_5567540366851054628_n 11138645_1567185076890512_3007013178473559430_n 11133672_1567185890223764_3252358853963397632_n 11128204_871218456252518_1376530565105161679_n 11127808_1567180360224317_6937473456987683782_n 10955638_1567177956891224_1716753996953080131_n 11013597_10206430681750738_6431412023290779974_n 11072777_1567173246891695_8671877066028873538_n 11079541_871219502919080_7261376965423900440_o 10922596_1567185693557117_7804794737539773297_n 10404352_10206009585309119_843619808091083250_n 10377067_1567185656890454_419359444610630717_n 10006497_10206747941563579_5229019223163776441_n

11146194_10206751091762332_3362684048041462807_n 11133968_1567185290223824_6662015624734725291_n 549447_1567173336891686_5504895723370991896_n 1966169_871219309585766_3120159744337356482_o

AdSense

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *